Lo sviluppo della penna a sfera

Il 10 giugno 1943, due ungheresi di nome Lazlo Biro e Georg hanno depositato un brevetto per la penna a sfera. Quel giorno, i fratelli Biro hanno messo al mondo una invenzione che doveva segnare,  per così dire, il 20 ° secolo.

Oltre 100 anni fa, la penna a inchiostro è stata inventata. Prima rivoluzione della scrittura a mano, la penna a inchiostro è stata la promessa della capacità di scrivere in qualsiasi punto, in qualsiasi momento. Tuttavia, l’inchiostro di questa penna macchiavano i fogli e  asciugavano lentamente. Quindi un esercito di inventori stava lavorando sul suo sviluppo.

L’inglese John L. forte fu il primo a pensare al cuscinetto a sfera come un modo per controllare l’uscita dell’ inchiostro nella punta della penna. Tuttavia, l’invenzione non era stata ancora sviluppata.

Un giorno, il giornalista Laszlo Biro notò che l’inchiostro sul giornale stava asciugando rapidamente. Migliorando l’inchiostro, ha detto, sarebbe possibile ottenere una penna a sfera efficace. Nel 1938, aiutato dal fratello Georg che era chimico, Lazlo ha sviluppato un inchiostro abbastanza viscoso per essere trattenuto dalla sfera di metallo e distribuito in modo uniforme su carta.

Lo scoppio della seconda guerra mondiale, tuttavia, ha costretto i due uomini a fuggire dall’ Ungheria e stabilirsi a Buenos Aires. Qui è dove hanno ottenuto il brevetto per la penna a sfera, il 10 giugno 1943. Subito dopo la guerra, la società francese Bic ha recuperato l’invenzione. Da questo momento Bic ha venduto più di 100 miliardi di penne a sfera.

Volendo reinventare la ruota, Bic ha spinto il tappo un po ‘troppo lontano nel 2012, lanciando la penna Cristal per lei, progettata appositamente per le donne.

Nonostante il clamore, ha continuato a vendere Bic Cristal provocando una valanga di commenti ironici.