Quando per la prima volta fu creata la penna a sfera nel giro di poco tempo i costi per la sua realizzazione ebbero un drastico calo, grazie specialmente all’aumento delle richieste. Al giorno d’oggi i prezzi di penne a sfera si aggirano, specialmente per le penne bic, all’incirca verso l’unità, ovvero 1 o poco più euro.

Le penne a sfera hanno dato un notevole contributo all’alfabetizzazione. Tenendo conto che le penne stilografiche di un tempo non avevano un costo, per cosi dire, molto minimo, lo sviluppo veloce e a macchia d’olio delle penne a sfera, ha portata l’umanità a migliorarsi nell’ambito dell’alfabetizzazione e della scrittura.

Dopo l’invenzione delle semplici penne a sfera, chiamate anche penne bic, si sono andate a costruire moltissimi altri tipi di penne e pennarelli, basati sempre su questa concezione. Troviamo infatti le penne roller che utilizzano un meccanismo per far uscire e far rientrale la punta della punta. Queste penne non usano cappucci, come le bic, visto l’ingegno tecnologico nell’estrazione della punta.

Anche nell’ambito delle penne a sfera, specialmente al giorno d’oggi, troviamo sia penne semplicissime per comuni mortali, che penne di alto rango, che costano anche un occhio della testa, e che vengono prevalentemente utilizzate dai manager o come regalo per eventi importanti.